Jingle bAlls

542dfa34b54eac8cfe318adfcbb0434d.jpgNo dai, allora l’anno scorso mi avete illusa? E io che pensavo che in quest’azienda, a differenza dell’altra, non ci sarebbe stato il pippone… pardon, il rinfresco di Natale! Ma mica perché non mi va di mangiare il panettone secco che più secco non si può, o il pandoro che ti lascia quella bella aureola di zucchero a velo intorno alla bocca e che ti impiastriccia ben bene le dita, cose che ti fanno fare una bella figura quando molto spontaneamente ti tocca stringere la mano al super mega direttore generale gran cavaliere lup mannar!

No, io parlo della interessantissima presentazione dei risultati aziendali, tutti seduti altogether passionately davanti al megaschermo, con quelle favolose slides in powerpoint viste, riviste e straviste, con gli stessi errori di battitura e con la stessa sequenza soporifera. Il bello è che si cerca di arrivare il prima possibile, per prendersi i posti migliori, che in questo caso sono quelli in ultima fila! Laudato sia il capellone che si siede davanti a te…

Quello che più mi esalta è la bellissima conclusione delle slides, della serie “uno per tutti e tutti per uno”, “evviva il team”, “solo uniti possiamo vincere”… Ma vaffan…

Comunque, oltra alla parte tragica, c’è anche quella comica: ma volete mettere la gioia di vedere la segretaria cinquantenne alta un metro e una mela, che di solito se ne va in giro sciabattando e ostiando in dialetto, ora vestita di tutto punto, con maglia, gonna, calze e scarpe in tinta (non voglio neanche pensare alla lingerie…)!

E il solito lecchino che si mette in prima fila, con blocco per appunti e sguardo interessato? Mi verrebbe quasi voglia di interrogarlo alla fine, per vedere se realmente ha ascoltato o la faccia concentrata era frutto di settimane e settimane di prova davanti allo specchio.

Va beh, che dire, questo è il fantastico mondo del lavoro… A quando la vincita al Superenalotto?

Jingle bAllsultima modifica: 2007-12-20T17:10:00+01:00da leyla_33
Reposta per primo quest’articolo